La partita e il post-partita

LA PARTITA

  • Arrivo al campo. Almeno un’ora prima dell’inizio della gara arrivare al campo vestiti in maniera decorosa, salutare le persone presenti (non entrare nello spogliatoio senza salutare nessuno a testa bassa, ricordati che noi siamo “ospiti”), informarsi della presenza delle squadre, colore delle maglie, ecc…
    Fai una passeggiata sul terreno di giuoco (potresti accorgerti di eventuali anomalie).
    Nel caso in cui qualche dirigente ti esponga delle problematiche come ad es. calciatori ritardatari, documenti, praticabilità del terreno di giuoco, lo inviti dentro il Tuo spogliatoio e tranquillamente prendete le decisioni adeguate in modo intelligente ma sempre rispettando il regolamento e il buon senso.
    Evita atteggiamenti troppo confidenziali nei confronti di persone o calciatori che conosci.
  • Auto. La consegna della chiave va fatta al dirigente addetto all’arbitro il quale ti indicherà il luogo di parcheggio della stessa. Alla partenza è buona norma, assieme al dirigente stesso, controllare l’integrità dell’autovettura. Nel caso in cui l’autovettura dovesse riportare dei danni contatta al più presto il Presidente di Sezione.
  • Forza pubblica. Nelle categorie II° CAT., III° CAT. e JUNIORES e CALCIO A 5 SERIE D e nelle categorie ALLIEVI REGIONALI e GIOVANISSIMI REGIONALI, la società di casa deve farti vedere la richiesta di Forza Pubblica effettuata alle autorità competenti. Non sono obbligati a rilasciarti una copia. Nel referto annoterai, nel caso in cui non viene rilasciata una copia, di aver preso visione della richiesta. La società ospitante, nel caso in cui la Forza Pubblica sia assente, deve affidare, ad almeno una persona, l’incarico di Forza Pubblica Sostitutiva. Nel referto annoterai se era presente la Forza pubblica e se la Società ha provveduto al servizio di Forza Pubblica Sostitutiva.
  • Elenchi dei calciatori. Non apporre mai trascrizioni o correzioni: controllare che i documenti presentati siano idonei e firmare gli elenchi. In allegato trovi un’esauriente spiegazione sulle diverse modalità di documenti da allegare agli elenchi.
  • Appelli. Compierli dentro lo spogliatoio, esigi ordine e silenzio, rispondi brevemente ma chiaramente ad eventuali domande e rileva, se presenti, le anomalie sull’equipaggiamento dei calciatori.
  • Assistente di parte. È un nostro “collaboratore” nella gestione della gara: quando consegni la bandierina comunica all’assistente quali sono i suoi compiti.
  • Dirigente addetto agli ufficiali di gara. Consegnagli le chiavi dello spogliatoio e ricordagli che nel recinto di giuoco non devono essere esserci persone che non sono in elenco.
  • Entrata sul terreno di giuoco. Entra assieme alle squadre sul terreno di giuoco.
  • Controllo delle reti. Va effettuato prima dell’inizio del primo tempo e del secondo tempo. Vanno controllate entrambe le porte!
  • Saluto. Salutare con l’ausilio del fischietto il pubblico e presentarsi ai capitani. Il capitano della squadra ospite (fuori casa) sceglierà testa o croce e il vincitore del sorteggio dovrà obbligatoriamente scegliere la parte di campo in cui intende giocare.
  • Intervallo. Si rimane da soli, evitando di ospitare dirigenti che “pretendono” spiegazioni sulle tue decisioni. Ti disseti (se non c’è l’acqua la CHIEDI) e ti concentri per l’ultima parte della gara.
  • Rapporto con i dirigenti e i calciatori. Un comportamento educato e il sapersi rivolgere alle giuste persone nel modo e nei tempi opportuni sarà, oltre ad una buona presentazione, un utile sistema per ottenere la massima collaborazione dalle stesse. Ti ricordo che il Capitano e il Dirigente Accompagnatore Ufficiale sono le uniche persone autorizzate a richiedere nelle forme consentite chiarimenti (controllo documenti, calciatori ammoniti o espulsi)
  • Riserve scritte. Seguire per le modalità di presentazione quanto prescritto dal Regolamento: non devi assolutamente firmare nulla, tanto meno per ricevuta del documento. Allegare al rapporto di gara qualsiasi documento che la Società ti chiede di trasmettere al Giudice Sportivo. Astieniti dall’esprimere giudizi di merito o apporre firme.
  • Impraticabilità del terreno di giuoco. La constatazione va effettuata all’orario di gara assieme ai due Capitani. Le società devono presentare gli elenchi e tu devi fare l’appello (sempre!). La decisione dell’impraticabilità spetta all’Arbitro: usa però buon senso ed evita situazioni grottesche.
  • Sospensione per sopravvenuta impraticabilità. La decisione spetta all’Arbitro in qualsiasi momento e con qualsiasi risultato. Usa però buon senso ed evita situazioni grottesche.
  • Sospensione per arbitro colpito. Non credo esistano giustificazioni perché un arbitro colpito, indipendentemente dal danno fisico subito, possa continuare a dirigere la gara. Penso infatti che il danno morale sia oltremodo superiore al danno fisico. Ad ogni modo per qualsiasi incidente, anche di lievissima entità, mettersi in contatto immediatamente con il Presidente di Sezione. Nel caso di gara non disputata o sospesa sei obbligato ad avvisare con tempestività il Presidente di Sezione.

IL POST-PARTITA

  • Spogliatoio. È opportuno che nessuno entri nel tuo spogliatoio nei primi dieci minuti affinché possa, oltre ad un doveroso rilassamento fisico e psichico, rivedere lo svolgimento della gara tramite il proprio taccuino ed effettuare un ulteriore controllo dei documenti. Inoltre devi elencare nell’apposito modulo predisposto, i calciatori ammoniti e/o espulsi ed i dirigenti allontanati (modulo da ritirare in Segreteria). Sono sicuro che in questo modo si eviteranno disguidi sul referto di gara, nel quale, troppo volte, sono stati trascritti o scambiati erroneamente calciatori ammoniti ed espulsi.
  • Referto di gara. È l’atto ufficiale del mandato che hai espletato sul terreno di giuoco e permette al Giudice Sportivo di assumere e deliberare i provvedimenti relativi alla gara. Compilare correttamente, in modo leggibile, ogni voce ed evitare cancellature. Deve essere firmato e, nel caso in cui lo spazio a disposizione non sia sufficiente, aggiungere allegati debitamente compilati e firmati. Al referto vanno allegati:
    • elenchi calciatori;
    • richiesta della Forza Pubblica;
    • eventuali riserve scritte.
  • Spedizione del referto di gara. Per le gare non iniziate o sospese è obbligo compilare ugualmente il referto. Per eventuali incidenti o “fatti particolari” si deve sempre contattare il Presidente di Sezione. È importante dare la propria reperibilità telefonica nella giornata del martedì.
  • Rapporto arbitro-osservatore.
    • L’incontro con l’Osservatore è un momento di crescita. Arricchisciti arbitralmente e umanamente da questo colloquio, confrontandoti serenamente.
    • Educazione, rispetto e pazienza sono doti necessarie per questo momento di verifica.
    • Soggezione, silenzio e sguardo fisso a terra non servono a nulla!
  • Abbandono del campo di gioco. Quando lasci l’impianto di giuoco saluta le persona presenti, ci si fa accompagnare dall’Addetto agli Ufficiali di Gara e si controlla l’auto. Nel caso in cui le persone presenti ti porgano domande inerenti alla gara, evita lunghi dibattiti, anzi se possibile è meglio non fornire spiegazioni.